Ultima modifica: 24 Marzo 2019

Progetto ACQUABOOK – Giornata mondiale dell’acqua 22 marzo

La 1D ha vinto con il testo rap “Non sprecare l’acqua”

La classe 1D della Scuola Kennedy ha partecipato al progetto didattico di Educazione Ambientale “Acqua Book”, promosso da BrianzAcque e rivolto alle classi 3^-4^-5^ della scuola Primaria e a quelle della scuola Secondaria di Primo grado di tutti i Comuni della Provincia di Monza e Brianza.

“Acqua Book” è un percorso di educazione ambientale (con un concorso finale), che nasce con l’intento di promuovere il consumo consapevole dell’acqua del rubinetto, alimento sano e sicuro, attraverso lezioni interattive, attività, giochi, laboratori didattici (“AcquaLab”).

La partecipazione al progetto ha previsto la realizzazione di elaborati testuali, fotografici, illustrati o video collegati alle varie attività proposte, e un QUIZ finale.

Tra gli elaborati richiesti, una canzone RAP che i ragazzi hanno realizzato in collaborazione con le docenti di musica e francese, dal titolo FAUT PAS GASPILLER (L’EAU). Il testo è in allegato.

Di seguito il link del progetto: http://www.educazionedigitale.it/acquabook/brianzaacque/progetto/


GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA 2019

Riuscite ad immaginare la nostra vita senza acqua? Non potremmo ovviamente bere, mangiare, lavarci! Ma quel che è peggio è che non ci sarebbero nemmeno le piante e gli animali, non pioverebbe, non ci sarebbero mari, fiumi, laghi! Insomma, senza acqua non ci sarebbe proprio vita sulla nostra terra!

Eppure, ci sono dei posti nel mondo in cui l’acqua scarseggia: sono le zone desertiche o dove c’è molta siccità. Qui la vita è davvero molto difficile per le persone che ci vivono! Ci sono milioni di persone nel mondo che non possono semplicemente aprire il rubinetto e bere acqua pulita, come facciamo noi.

Ed è per questo che l’Organizzazione delle Nazioni Unite che celebra ogni anno la Giornata Mondiale dell’Acqua il 22 marzo, ha scelto per il 2019 il tema “Senza lasciare nessuno indietro”.

L’acqua è un bene di tutti: tutti gli uomini, le donne e i bambini del mondo hanno diritto ad avere acqua pulita e disponibile per le loro necessità.

E noi che c’entriamo? Tutti c’entriamo, perché abbiamo un solo pianeta ed è in comune con tutti gli uomini e le donne del mondo! Quindi, anche i nostri comportamenti hanno delle conseguenze sulla possibilità degli altri di avere accesso all’acqua. Non lasciare nessuno indietro e fare in modo che tutti dispongano di acqua pulita nella loro vita è anche un modo per proteggere la nostra terra e promuovere uno sviluppo sostenibile che non distrugga le meravigliose risorse che abbiamo a disposizione!

(tratto da https://www.metropolitanmagazine.it/scienza-divertente-giornata-mondiale-dellacqua-2019/)

E quindi … Cosa possiamo fare?  Dieci consigli per non sprecare l’acqua:

  1. Non aprire i rubinetti alla massima potenza e applicare un riduttore di flusso ai rubinetti di casa:l’acqua si miscela con l’aria, risparmiando fino al 30 per cento di acqua.

  2. Scegliere la doccia invece del bagno: in media, riempire la vasca comporta un consumo d’acqua quattro volte superiore rispetto alla doccia.

  3. Chiudere sempre il rubinetto mentre ci insaponiamo (i denti, le mani, i capelli).

  4. Per sciacquare i denti, utilizzare un bicchiere e non l’acqua corrente.

  5. Effettuare i lavaggi in lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico.

  6. Lavare piatti, frutta e verdura in una bacinella e usare l’acqua corrente solo per il risciacquo.

  7. Riutilizzare l’acqua adoperata per lavare le verdure per innaffiare il giardino.

  8. Innaffiare le piante di sera: dopo il tramonto l’acqua evapora più lentamente.

  9. In bagno, scegliere uno sciacquone con lo scarico differenziato e doppio pulsante.

  10. Chiudere sempre bene i rubinetti: un rubinetto che gocciola sono 18 litri di acqua al giorno persi!

Di seguito il link al video di Alex Bellini sull’inquinamento dovuto alla plastica:

https://www.youtube.com/watch?v=4a7ObQP63f0

In allegato le foto delle classi con alcuni elaborati.